MARCO

Sono nato a Napoli e vivo a Bologna. Chi ha letto il mio romanzo Acqua logora (che non è autobiografico) ha trovato un po’ dello spirito con cui sono transitato tra le due città. Prima di questa pubblicazione mi sono prevalentemente esercitato, il risultato di tanta fatica sono stati i romanzi Pozzanghere e Nelle mani, ormai introvabili per vostra fortuna. Nel 2006, persuaso da un’amica che partecipava con un suo testo, ho iscritto il racconto La linea di demarcazione al concorso Culturexpress della Fondazione Eni Enrico Mattei. Mi è stato assegnato il Premio Speciale del Presidente della Giuria e mi è stato inviato un piccolo libro-raccolta, lo custodisco gelosamente nella mia libreria, tra Lev Tolstoj e Irvine Welsh. Nel novembre 2014 è uscito il mio quarto romanzo, Prima di morire. Nel maggio 2016 ho partecipato col racconto Odio alla raccolta Mai senza rete, 13 autori per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Nel novembre 2018 è uscito il mio nuovo romanzo, Sulle tracce di Olga. È bellissimo, leggetelo!